I 10 Essenziali

太极拳术十要 tàijíquán shù shí yào
I 10 principi essenziali del Tai Chi Chuan


杨澄甫口授 – Yáng Chéngfǔ kǒushòu – trasmessi oralmente da Yang Chengfu
陈微明笔录 – Chén Wēimíng bǐlù – trascritti da Chen Weiming
Revisione del testo della Maestra Anna Siniscalco
Istruttrice di Accademia di Tai Chi Chuan stile Yang della famiglia Yang
Discepola del Gran Maestro Yang Jun

“Per un praticante di Tai Chi Chuan la conoscenza dei 10 Essenziali sintetizzati dal Gran
Maestro Yang Chengfu è fondamentale.
Tuttavia la comprensione corretta è possibile se lo studente oltre a perseverare nella pratica è
guidato da un Maestro preparato, che conosce le fonti e ha un rapporto diretto e personale con
il lignaggio dei Maestri”.

Anna Siniscalco

1 – 虚灵顶劲 – xū líng dǐng jìn
Vuoto, presenza mentale,allineare la testa verso l’alto portando l’energia alla sommità (1)
“Spingere verso l’alto l’energia ( o con energia) ” significa che la posizione della testa è allineata e eretta e lo spirito si infonde fino alla sommità.
Non dovreste usare la forza muscolare, altrimenti la parte posteriore del collo tenderà ad irrigidirsi e la circolazione del sangue e dell’energia non potrà essere libera e naturale. La vostra intenzione deve essere vuota, viva, presente,( o libera) e naturale. Senza un atteggiamento mentale vuoto, vivo, libero e presente con la spinta energetica verso l’alto, noi non saremo in grado di elevare il nostro spirito.

2 – 含胸拔背 – hán xiōng bá bèi
Trattenere (o rilassare ) il torace e stirare la schiena
Rilassare il torace all’interno significa che il torace non deve essere spinto verso l’esterno in modo da favorire la discesa del “Qi” ( energia) nel campo del cinabro (丹田, dāntián). Il torace non si deve gonfiare altrimenti il “Qi” si blocca nella regione toracica, rendendo pesante la parte superiore del corpo e leggera quella inferiore. Questo causerà facilmente una sensazione di galleggiamento nei talloni. “Stirare la schiena” significa fare aderire il “Qi” ad essa. Se siete in grado di tenere il torace rilassato e leggermente richiamato all’interno sarete anche naturalmente capaci di stirare la schiena. Se siete capaci di stirare la schiena allora sarete in grado di emettere la forza dalla colonna vertebrale senza che gli altri possano opporvisi.

3 – 松腰 – sōng yāo
Rilassare la vita
La vita è la guida (il comandante) di tutto il corpo. Soltanto dopo avere imparato a rilassare la vita le gambe avranno forza e la parte inferiore del corpo sarà stabile. Ogni alternanza di vuoto e pieno deriva dalla rotazione della vita. Da qui il detto: “La fonte perenne del destino dipende dal piccolo interstizio della vita”(2).Se c’è carenza di forza nella vostra forma ne dovete trovare le cause nella vita e nelle gambe.

4 – 分虚实 – fēn xū shí
Distinguere il pieno e il vuoto
Nell’arte del Tai Chi Chuan distinguere il pieno e il vuoto è la prima regola. Se il peso dell’intero corpo è sulla gamba destra, questa è considerata “piena” e la gamba sinistra “vuota”. Se il peso dell’intero corpo è sulla gamba sinistra, allora questa è considerata “piena” e la destra “vuota”.
Soltanto dopo aver compreso la distinzione di pieno e vuoto i movimenti di rotazione saranno leggeri, morbidi, rilassati e quasi senza sforzo; se voi non siete in grado di fare questa distinzione le vostre posizioni saranno pesanti e rigide ( o impacciate), non sarete in grado di essere stabili e per un opponente sarà facile controllarvi.

5 – 沉肩坠肘 – chén jiān zhuì zhǒu
Abbassare le spalle e far scendere i gomiti
Abbassare le spalle significa essere in grado di rilassarle, aprirle e lasciarle cadere naturalmente verso il basso. Se voi non siete in grado di tenerle rilassate verso il basso si alzeranno facendo salire il “Qi” verso l’alto, causando una mancanza ( insufficienza) di forza in tutto il corpo.
Abbassare, lasciar cadere i gomiti significa rilassarli e lasciarli andare verso il basso Se alzate i gomiti, allora non potrete abbassare le spalle. In questo modo non sarete in grado di spingere nessuno molto lontano. È come l’energia interrompere il flusso di energia delle arti marziali esterne***

6 – 用意不用力 – yòng yì bù yòng lì
Usare l’intenzione è non la forza
Nei classici del taiji si dice: “ è completamente una questione di uso dell’intenzione e non della forza”. Quando praticate Tai Chi Chuan non utilizzate neanche in minima parte la forza rozza, grossolana, che causerebbe blocchi all’apparato muscolo scheletrico e circolatorio con il
risultato di inibire o limitare ogni movimento. Al contrario lasciate che tutto il corpo si rilassi e si distenda, solo così sarete in grado di muovervi con leggerezza e agilità, cambiare e trasformare con naturale circolarità. Qualcuno potrebbe chiedersi: se non uso la forza, come posso generare forza?
La rete dei meridiani dell’agopuntura e i canali che percorrono il corpo sono come i corsi d’acqua sulla superficie della terra. Se le vie di scorrimento non sono bloccate l’acqua può circolare liberamente; se i meridiani non hanno impedimenti il “QI” può circolare. Se voi muovete il corpo usando la forza rigida (rozza) il sangue e il “Qi” non potranno circolare liberamente e i movimenti non potranno essere agili e sciolti. Basterà estere toccati che tutto corpo sarà scosso. Se invece usate l’intenzione al posto della forza, dovunque questa sarà diretta andrà l’energia. In questo modo – con il continuo fluire e scorrere del sangue e del “ Qi” tutti i giorni e in tutto il corpo, senza mai ristagnare – dopo una lunga pratica otterrete la vera forza interna.
È questo quello che si intende nei Classici del Tai Chi nel detto: “ solo attraverso l’estrema morbidezza si può realizzare l’estrema durezza”. Un vero esperto di Tai Chi Chuan ha le braccia che sembrano seta che avvolge il ferro e estremamente pesanti. Quando il praticante di arti marziali usa la forza rozza sembra molto potente, ma quando non la usa è instabile e debole.
Possiamo osservare che la sua forza è esterna, superficiale; molto facile da manipolare o deviare, per questo motivo non è di gran valore.

7 – 上下相随 – shàng xià xiāng suí
Sincronizzare la parte superiore e inferiore del corpo
Nei classici del Tai Chi “Sincronizzare le parti superiore e inferiore del corpo” è enunciato così:
“Con le radici nei piedi, l’energia è rilasciata dalle gambe, governata dalla vita ed espressa nelle mani e nelle dita” – dai piedi alle gambe alla vita – uniti un solo impulso o flusso (3). Quando le mani si muovono, le gambe e la vita si muovono e lo sguardo attento si muove insieme a loro.
Soltanto allora possiamo dire che la parte superiore ed inferiore del corpo sono sincronizzate.
Se una parte non si muove non è coordinata col resto.

8 – 内外相合 – nèi wài xiāng hé
Unire, Armonizzare l’interno con l’esterno
La nostra pratica del Tai Chi è basata sullo spirito, da quí il detto: “Lo spirito è il generale, il corpo le sue truppe”. Se voi coltivate e elevare il vostro spirito, i vostri movimenti saranno naturalmente chiari, agili e leggeri, la forma niente altro che piena e vuota, aperta e chiusa.
Quando diciamo “aprire”, non intendiamo solamente aprire le braccia o le gambe; l’intenzione deve essere aperta insieme agli arti. Quando diciamo “chiudere”, non significa solamente chiudere le braccia o le gambe; l’intenzione deve chiudere insieme agli arti. Se riuscite a unire e armonizzare l’interno e l’esterno in un unico impulso o flusso di “QI” questi diventeranno un tutto unico.

9 – 相连不断 – xiāng lián bù duàn
(Praticare) continuamente e senza interruzione
La forza nelle arti marziali esterne è un tipo di forza bruta, acquisita, che ha un inizio e una fine, momenti in cui è continua e momenti in cui è interrotta; quando la vecchia forza è esaurita la nuova non è ancora sorta: c’è un momento in cui è estremamente facile essere controllati da un opponente. Nel Tai Chi Chuan noi usiamo l’intenzione invece della forza, e dall’inizio alla fine, in modo armonioso e continuo, completiamo un ciclo e torniamo all’inizio, continuamente e senza interruzione. Questo nei classici del Tai Chi è enunciato così: “Come il fluire senza fine dello Yangtse ( il Fiume Giallo)”. E ancora: “Muovere l’energia è come srotolare fili di seta dal
bozzolo”. Queste citazioni si riferiscono al principio di unificare in un unico “Qi” o impulso.

10 – 动中求静 – dòng zhōng qiú jìng
Cercare la tranquillità nel movimento
Nelle arti marziali esterne salti e stop sono considerate abilità (4) e si allenano fino a che il respiro (QI) e la forza non si esauriscono, rimanendo a corto di fiato. Nel Tai Chi Chuan noi usiamo la calma nel dirigere il movimento. Mentre ci muoviamo restiamo calmi e tranquilli. Di conseguenza quando praticate la forma, più la eseguite lentamente,meglio è! Quando praticate lentamente il vostro respiro diventa più lungo e profondo, il ”QI” affonda nel campo del cinabro (dan tian) naturalmente, senza deleterie costrizioni o espansioni nei vasi sanguigni. Se lo studente persevererà con attenzione cosciente nella pratica potrà comprendere il significato che sta oltre queste parole (5).

  1. Questa frase composta quattro caratteri è probabilmente la più difficile da tradurre di tutta la letteratura del Tai Chi. Ho scelto di considerare ognuna di queste quattro parole in funzione di predicato o frase verbale. Un altro approccio corretto sarebbe stato quello di considerare le prime due parole come avverbi e le ultime due come soggetto-predicato. “Vuota e viva, la sommità è energetica”. Restano possibili altre interpretazioni.
  2. Dal punto di vista cinese la vita è considerata come lo spazio tra la seconda e la terza vertebra lombare (Ming Men), piuttosto che una fascia circolare nella parte centrale del corpo.
  3. E’ pensiero comune che le arti marziali “esterne” usano l’energia di parti o sezioni del corpo, contrariamente all’uso dell’energia dell’intero corpo che si fa nel Tai Chi Chuan.
  4. Letteralmente “un solo Qi”. Può anche essere tradotto “un soffio, un respiro”
  5. Sono comunque delle abilità.

La Forma

Nel Tai Chi Chuan come in tutti gli stili di arti marziali la “forma” é una sequenza codificata e prestabilita di posizioni e movimenti. Lo studio di una forma consente a chi la pratica di raggiungere obiettivi diversi: fisici, energetici e mentali.
Nel Tai Chi Chuan stile Yang tradizionale della famiglia Yang le posizioni sono chiare, e i movimenti, ampi e circolari si eseguono con un ritmo costante. È il Gran Maestro Yang Zhengfu nei primi del 900 a stabilire queste caratteristiche per la pratica della forma denominata appunto
“grande intelaiatura”, proprio per evidenziare questi aspetti che caratterizzano il metodo della famiglia Yang.

Forma 16

Forma 16 creata dal Gran Maestro Yang Jun

预备势 – yù bèi shìPrepararsi
1起势 – qǐ shìIniziare
2云手 (一) – yún shǒu (yī)Muovere le mani come nuvole (uno)
3单鞭 – dān biānFrusta semplice
4肘底看捶 – zhǒu dǐ kàn chuíPugno sotto il gomito
5白鹤晾翅 – bái hè liàng chìLa gru bianca (o airone) apre le ali
6左搂膝拗步 – zuǒ lōu xī ǎo bùSpazzolare il ginocchio sinistro (o a sinistra) e spingere
7手挥琵琶 – shǒu huī pípaSuonare il liuto
8倒撵猴 – dào niǎn hóuIndietreggiare e respingere la scimmia
9左打虎势 – zuǒ dǎ hǔ shìColpire la tigre a sinistra
10野马分鬃 – yě mǎ fēn zōngDividere la criniera del cavallo
11进步指裆捶 – jìn bù zhǐ dāng chuíAvanzare deviando e colpire all’inguine
12转身白蛇吐信 – zhuǎn shēn bái shé tù xìnGirarsi, il serpente bianco mostra la lingua
13进步搬拦捶 – jìn bù bān lán chuí Avanzare deviando, bloccare e colpire con il pugno
14上步揽雀尾 – shàng bù lǎn què wěiPasso avanti e afferrare la coda del passero
15十字手 – shí zì shǒuIncrociare le mani
16收势 – shōu shìChiusura
还原 – huán yuánPosizione iniziale, tornare alle origini

Forma “Essenziale”

Forma “Essenziale” (22 movimenti) creata dal Gran Maestro Yang Jun, sesta generazione e quinto caposcuola della famiglia Yang

预备势 – yù bèi shìPrepararsi
1起势 – qǐ shìIniziare
2揽雀尾 – lǎn què wěiAfferrare la coda del passero
左掤 – zuǒ péngProtezione sinistra (o parare a sinistra)
右掤 – yòu péngProtezione destra (o parare a destra)
捋 – lǔAssorbire ruotando
Premere
按 – ànSpingere
3野马分鬃 – yě mǎ fēn zōngDividere la criniera del cavallo (sinistra)
4玉女穿梭 – yù nǚ chuān suōLa dama di giada lancia la spola (destra, sinistra)
5搂膝拗步 – lōu xī ǎo bùSpazzolare il ginocchio destro (o a destra)
6金鸡独立 – zuǒ jīn jī dú lìGallo d’oro (destra, sinistra)
7倒撵猴 – dào niăn hóuRespingere la scimmia (destra, sinistra)
8高探马穿掌 – gāo tàn mǎ chuān zhǎngCarezzare la criniera del cavallo (verso l’alto) e affondo di palmo
9右分脚 – yòu fēn jiǎoCalcio laterale destro
10左蹬脚 – zuǒ dēng jiǎoCalcio di tallone sinistro
11双峰贯耳 – shuāng fēng guàn ěrPugni gemelli
12撤步海底针 – chè bù hǎi dǐ zhēnPasso indietro e ago in fondo al mare
13左右云手 – zuǒ yòu yún shǒuMani come nuvole (sinistro, destro)
14单鞭下势 – dān biān xià shìFrusta semplice e posizione bassa ( il serpente striscia a terra)
15上步七星 – shàng bù qī xīngPasso avanti ( posizione delle) sette stelle
16退步跨虎 – tuì bù kuà hǔIndietreggiare e cavalcare la tigre
17转身摆莲 – zhuǎn shēn bǎi liánGirarsi e calcio del loto
18弯弓射虎 – wān gōng shè hǔTendere l’arco e colpire la tigre
19进步搬拦捶 – jìn bù bān lán chuíAvanzare deviando, bloccare e colpire con il pugno
20如封似闭 – rú fēng sì bìChiusura apparente
21十字手 – shí zì shǒuIncrociare le mani
22收势 – shōu shìChiusura
还原 – huán yuánRitornare alla posizione di partenza, tornare alle origini

Forma 103

Forma 103 di Tai Chi Chuan stile Yang tradizionale della famiglia Yang codificata dal Gran Maestro Yang Chengfu, terza generazione e terzo Caposcuola della Famiglia Yang

1预备势 – yù bèi shìPrepararsi
2起势 – qǐ shì – 预备势 – yù bèi shìApertura
3揽雀尾 – lǎn què wěiAfferrare la coda del passero
左掤 – zuǒ péngProtezione sinistra (o parare a sinistra)
右掤 – yòu péngProtezione destra (o parare a destra)
捋 – lǔAssorbire ruotando
擠 – jǐPremere
按 – ànSpingere
4单鞭 – dān biānFrusta semplice
5提手上势 – tí shǒu shàng shìAlzare le mani e avanzare di un passo
6白鹤晾翅 – bái hè liàng chìLa gru bianca (o airone) apre le ali
7左搂膝拗步 – zuǒ lōu xī ǎo bùSpazzolare il ginocchio sinistro (o a sinistra) e spingere
8手挥琵琶 – shǒu huī pípaSuonare il liuto
9左搂膝拗步 – zuǒ lōu xī ǎo bùSpazzolare il ginocchio sinistro ( o a sinistra) e spingere
10右搂膝拗步 – yòu lōu xī ǎo bùSpazzolare il ginocchio destro (o a destra) e spingere
11左搂膝拗步 – zuǒ lōu xī ǎo bùSpazzolare il ginocchio sinistro (o a sinistra) e spingere
12手挥琵琶 – shǒu huī pípaSuonare il liuto
13左搂膝拗步 – zuǒ lōu xī ǎo bùSpazzolare il ginocchio sinistro (o a sinistra) e spingere
14进步搬拦捶 – jìn bù bān lán chuíAvanzare deviando, bloccare e colpire con il pugno
15如封似闭 – rú fēng sì bìChiusura apparente
16十字手 – shí zì shǒuIncrociare le mani
17抱虎归山 – bào hǔ guī shānAbbracciare la tigre e portarla alla montagna
18肘底看捶 – zhǒu dǐ kàn chuíPugno sotto il gomito
19右倒撵猴 – yòu dào niǎn hóuIndietreggiare e respingere la scimmia a destra
20左倒撵猴 – zuǒ dào niǎn hóuIndietreggiare e respingere la scimmia a sinistra
21右倒撵猴 – yòu dào niǎn hóuIndietreggiare e respingere la scimmia a destra
22斜飞势 – xié fēi shìVolo diagonale
23提手上势 – tí shǒu shàng shìAlzare le mani e avanzare di un passo
24白鹤晾翅 – bái hè liàng chìLa gru bianca ( o airone) apre le ali
25左搂膝拗步 – zuǒ lōu xī ǎo bùSpazzolare il ginocchio sinistro ( o a sinistra) e spingere
26海底针 – hǎi dǐ zhēnAgo in fondo al mare
27扇通臂 – shàn tōng bèiMani come ventaglio ( o aprire come un ventaglio)
28转身撇身捶 – zhuǎn shēn piē shēn chuíGirarsi e colpire con il dorso del pugno
29进步搬拦捶 – jìn bù bān lán chuíAvanzare deviando, bloccare e colpire con il pugno
30上步揽雀尾 – shàng bù lǎn què wěiPasso avanti e afferrare la coda del passero
31单鞭 – dān biānFrusta semplice
32左右云手 (之一) – zuǒ yòu yún shǒu (zhī yī)Muovere le mani come nuvole (uno)
33左右云手 (之二) – zuǒ yòu yún shǒu (zhī èr)Muovere le mani come nuvole (due)
34左右云手 (之三) – zuǒ yòu yún shǒu (zhī sān)Muovere le mani come nuvole (tre)
35单鞭 – dān biānFrusta semplice
36高探马 – gāo tàn mǎCarezzare la criniera del cavallo ( verso l’alto)
37右分脚 – yòu fēn jiǎoCalcio laterale a destra
38左分脚 – zuǒ fēn jiǎoCalcio laterale a sinistra
39转身左蹬脚 – zhuǎn shēn zuǒ dēng jiǎoGirarsi e calciare col tallone sinistro
40左搂膝拗步 – zuǒ lōu xī ǎo bùSpazzolare il ginocchio sinistro ( o a sinistra) e spingere
41右搂膝拗步 – yòu lōu xī ǎo bùSpazzolare il ginocchio destro ( o a destra) e spingere
42进步栽捶 – jìn bù zāi chuíAvanzare e colpire con il pugno basso al ginocchio
43转身撇身捶 – zhuǎn shēn piē shēn chuíGirarsi e colpire con il dorso del pugno
44进步搬拦捶 – jìn bù bān lán chuíAvanzare deviando, bloccare e colpire con il pugn
45右蹬脚 – yòu dēng jiǎoCalcio col tallone destro
46左打虎势 – zuǒ dǎ hǔ shìColpire la tigre a sinistra
47右打虎势 – yòu dǎ hǔ shìColpire la tigre a destra
48回身右蹬脚 – huí shēn yòu dēng jiǎoGirarsi e calciare col tallone destro
49双峰贯耳 – shuāng fēng guàn ěrColpire con i pugni gemelli (alle orecchie)
50左蹬脚 – zuǒ dēng jiǎoCalcio col tallone sinistro
51转身右蹬脚 – zhuǎn shēn yòu dēng jiǎoGirarsi e calciare col tallone destro
52进步搬拦捶 – jìn bù bān lán chuíAvanzare deviando, bloccare e colpire con il pugno
53如封似闭 – rú fēng sì bìChiusura apparente
54十字手 – shí zì shǒuIncrociare le mani
55抱虎归山 – bào hǔ guī shānAbbracciare la tigre e portarla alla montagna
56斜单鞭 – xié dān biānFrusta diagonale
57右野马分鬃 – yòu yě mǎ fēn zōngDividere la criniera del cavallo a destra
58左野马分鬃 – zuǒ yě mǎ fēn zōngDividere la criniera del cavallo a sinistra
59右野马分鬃 – yòu yě mǎ fēn zōngDividere la criniera del cavallo a destra
60揽雀尾 – lǎn què wěiAfferrare la coda del passero
61单鞭 – dān biānFrusta semplice
62玉女穿梭 – yù nǚ chuān suōLa dama di giada lancia la spola
63揽雀尾 – lǎn què wěiAfferrare la coda del passero
64单鞭 – dān biānFrusta semplice
65左右云手 (之一) – zuǒ yòu yún shǒu (zhī yī)Muovere le mani come nuvole (uno)
66左右云手 (之二) – zuǒ yòu yún shǒu (zhī èr)Muovere le mani come nuvole (due)
67左右云手 (之三) – zuǒ yòu yún shǒu (zhī sān)Muovere le mani come nuvole (tre)
68单鞭 – dān biānFrusta semplice
69下势 – xià shìPosizione bassa, il serpente striscia a terra
70右金鸡独立 – yòu jīn jī dú lì Il gallo d’oro su una gamba
71左金鸡独立 – zuǒ jīn jī dú lìIl gallo d’oro su una gamba
72右倒撵猴 – yòu dào niǎn hóuIndietreggiare e respingere la scimmia a destra
73左倒撵猴 – zuǒ dào niǎn hóuIndietreggiare e respingere la scimmia a sinistra
74右倒撵猴 – yòu dào niǎn hóuIndietreggiare e respingere la scimmia a destra
75斜飞势 – xié fēi shìVolo diagonale
76提手上势 – tí shǒu shàng shìAlzare le mani e avanzare di un passo
77白鹤晾翅 – bái hè liàng chìLa gru bianca (o airone) apre le ali
78左搂膝拗步 – zuǒ lōu xī ǎo bùSpazzolare il ginocchio sinistro ( o a sinistra) e spingere
79海底针 – hǎi dǐ zhēnAgo in fondo al mare
80扇通臂 – shàn tōng bèiMani come ventaglio ( o aprire come un ventaglio)
81转身白蛇吐信 – zhuǎn shēn bái shé tù xìnGirarsi, il serpente bianco mostra la lingua
82进步搬拦捶 – jìn bù bān lán chuíAvanzare deviando, bloccare e colpire con il pugno
83上步揽雀尾 – shàng bù lǎn què wěiPasso avanti e afferrare la coda del passero
84单鞭 – dān biānFrusta semplice
85左右云手 (之一) – zuǒ yòu yún shǒu (zhī yī)Muovere le mani come nuvole (uno)
86左右云手 (之二) – zuǒ yòu yún shǒu (zhī èr)Muovere le mani come nuvole (due)
87左右云手 (之三) – zuǒ yòu yún shǒu (zhī sān)Muovere le mani come nuvole (tre)
88单鞭 – dān biānFrusta semplice
89高探马穿掌 – gāo tàn mǎ chuān zhǎngAfferrare la criniera del cavallo (verso l’alto) e affondo con il palmo
90十字腿 – shí zì tuǐCalcio incrociato
91进步指裆捶 – jìn bù zhǐ dāng chuíAvanzare e colpire con il pugno all’inguine
92上步揽雀尾 – shàng bù lǎn què wěiPasso avanti e afferrare la coda del passero
93单鞭 – dān biānFrusta semplice
94下势 – xià shìPosizione bassa (il serpente striscia a terra)
95上步七星 – shàng bù qī xīngPasso avanti (posizione) delle sette stelle
96退步跨虎 – tuì bù kuà hǔIndietreggiare e cavalcare la tigre
97转身摆莲 – zhuǎn shēn bǎi liánGirarsi e calcio del loto
98弯弓射虎 – wān gōng shè hǔTendere l’arco e colpire la tigre
99进步搬拦捶 – jìn bù bān lán chuíAvanzare deviando,bloccare e colpire con il pugno
100如封似闭 – rú fēng sì bìChiusura apparente
101十字手 – shí zì shǒuIncrocio di mani
102收势 – shōu shìChiusura
103还原 – huán yuánPosizione iniziale, tornare alle origini

International Junzheng Online Cup

L’Associazione Internazionale di Tai Chi Chuan della Famiglia Yang (YFTC) è lieta di presentare la Yang Family Tai Chi International Junzheng Online Cup (YFTC iJOC) in collaborazione con la “Junzheng Cup” Global Tai Chi Online Competition. La “Junzheng Cup” Global Tai Chi Online Competition è un evento creato attraverso una partnership di wushu e organizzazioni culturali in Cina per promuovere il ruolo speciale che il taijiquan ha nel migliorare la salute per aiutare a sconfiggere la pandemia COVID-19. Non è una competizione o un torneo di taijiquan nel senso convenzionale, ma più simile a un evento televisivo. Con la competizione globale di Tai Chi Online “Junzheng Cup”, i partecipanti devono inviare video di se stessi mentre eseguono forme specifiche di tai chi che vengono prima valutate da una giuria e poi votate dal pubblico.

YANG FAMILY TAI CHI INTERNATIONAL JUNZHENG ONLINE CUP (YFTC IJOC)

In concomitanza con la “Junzheng Cup” in Cina, l’Associazione Internazionale di Tai Chi Chuan della Famiglia Yang condurrà una “gara” partecipativa amichevole aggiuntiva, la Coppa Internazionale Junzheng Online di Tai Chi della Famiglia Yang (YFTC iJOC). Tutti i membri dell’associazione e i praticanti di altri stili di Yang tai chi sono invitati a partecipare. I video inviati saranno valutati prima a livello nazionale, poi a livello regionale e infine a livello internazionale da commissioni di revisori selezionati dal registro dei giudici dell’associazione. I certificati di premiazione saranno consegnati ai migliori interpreti complessivi per ogni divisione.

Clicca qui per prendere visione del regolamento.

Clicca qui per scaricare il form di registrazione da allegare insieme ai video delle forme.

Per altre info vai su https://yangfamilytaichi.com

Rivista n. 13 2020

DIN RIV N. 13 20Leggi il numero

EDITORIALE di Roberto Seghetti
IL TAI CHI CHUAN DAL PUNTO DI VISTA DI… – A proposito di Zhong Ding
di Teresa Zuniga
Arrivederci Lama Karma Zopa Norbu
di Anna Siniscalco
Il rapporto tra mente e corpo
Dialogo tra Fausta Romano, Anna Siniscalco
e Roque Severino (Parte terza)
RADICI – Il digiuno del cuore
di Roberto Seghetti
DE RERUM NATURAE – La salute planetaria
di Alberta Tomassini
EVENTI E RECENSIONI – Ezio Bosso
di Paola Corsaro
Non tutto il male viene per nuocere
di Diana Alliata
La classe è un laboratorio dove si fanno esperienze concrete
di Anna Siniscalco
Bevendo da solo sotto la luna
di Li Po
SEDI E CORSI

Rivista n. 12 2020

Leggi il numero

EDITORIALE di Anna Siniscalco
IL TAI CHI CHUAN DAL PUNTO DI VISTA DI… – Punti di vista di Anna Siniscalco
Le Nobili Verità e l’Ottuplice Cammino per liberarsi dal desiderio Dialogo tra Fausta Romano e Roque Severino (Parte seconda)
RADICI – La via del respiro di Roberto Seghetti
DE RERUM NATURAE – Ottavo: armonizzare l’interno e l’esterno di Alberta Tomassini
EVENTI E RECENSIONI – Guerriere del Sol Levante di Roberto Seghetti
La forma come metafora. La Musica come alfabeto di Dio di Paola Corsaro e Rosario Ruggiero
SEDI E CORSI